Bagni armonici

BENEssere Sonoro

Campane tibetane &C.

Durante i cosiddetti “Bagni sonori” vengono solitamente prediletti Campane e Gong, ma spesso sono utilizzati anche altri strumenti come tamburi, la voce stessa, strumenti in legno o comunque di tipo antico, rituale. Pur non essendo strumenti armonici, sono collegati ai ricordi sonori ancestrali e lavorano profondamente a livello emotivo.

Gli strumenti armonici, come le campane tibetane ed i gong, sono strumenti molto antichi che troviamo in varie forme in molti luoghi del nostro pianeta.  La cultura hippie ha portato l’attenzione dei musicoterapisti su questi strumenti, studiati per i loro effetti psico-fisici e di attivazione dell’autoguarigione.

Le loro capacità peculiari risiedono nella VIBRAZIONE, che agisce sul sistema nervoso autonomo provocando un profondo rilassamento.  Inoltre determina una stimolazione di ogni singola nostra cellula attraverso il “Principio di risonanza”: l’acqua del nostro corpo è un ottimo ricettore di queste vibrazioni armoniche così simili alla “frequenza naturale” delle nostre cellule.

Il Bagno sonoro che viene svolto diventa quindi molto più di un tempo dedicato al rilassamento:

  • è occasione di ricerca personale sia nell’immaginativo che nella consapevolizzazione cellulare
  • attiva un processo di ordine e buon funzionamento nel corpo
  • riarmonizza dopo l’assunzione di sostanze tossiche e agenti patogeni
  • contrasta l’inquinamento acustico e/o elettromagnetico
  • stimola  le capacità di reazione e autoguarigione.

Il Suono è Vita

I commenti sono chiusi.